SAKA DAWA

Sample icon1

Il giorno di luna piena di Saka Dawa
commemora la nascita di Buddha,  
l'illuminazione e il parinirvana

Leggi tutto

Dodici atti di Buddha

Sample icon 2Tratto dall’insegnamento del
Ven. Tenzin Khenrab Rinpoche
3 maggio 2015 al Ghe Pel Ling

Leggi tutto

Glossario dei termini

Sample icon 3Nella sezione INSEGNAMENTI è disponibile il glossario dei termini Buddhisti.

Leggi tutto

  • Ghe Pel Ling
    Sample image

    Il Ghe Pel Ling è un Istituto Studi di Buddhismo Tibetano, socio fondatore dell'Unione Buddhista Italiana, che agisce nell'area metropolitana milanese dal 1978. Le attività dell'Istituto mirano soprattutto a promuovere lo studio e la pratica dell'insegnamento del Buddha attraverso l'educazione e la trasformazione della mente. L'insegnamento viene trasmesso sia nella forma tradizonale, sia tramite l'approccio diretto con l'esperienza del Maestro, secondo un metodo comparato e adattato alla realtà culturale dell'Occidente. 
In questi anni l'Istituto ha organizzato, a tal proposito, numerosi seminari, conferenze, dibattiti, ritiri di meditazione e cerimonie tipiche del Buddhismo Mahayana.

30 giugno – 8 luglio 2018

30 giugno – 8 luglio 2018 
RITIRO SU BODHICITTA e VACUITÀ

Insegnamenti del Ven. Thamthog Rinpoche

Bodhicitta, la mente dell’Illuminazione, è l'essenza del Buddismo Mahayana che spiega che la radice di ogni sofferenza e problema è il nostro naturale egoismo,  la tendenza a ritenerci più importanti e preziosi degli altri.

A causa di questo dividiamo tutti gli esseri in nemici, amici e persone indifferenti, sviluppando quindi odio, attaccamento e ignoranza che ci spingono, a loro volta, a compiere azioni negative, causa di dolore per noi stessi e gli altri.

Generando Bodhicitta, sviluppiamo un'attitudine straordinaria, diametralmente opposta a questo innato egoismo, prendendo l'impegno di liberare tutti gli esseri dal samsara e, per far ciò, intraprendiamo la condotta dei Bodhisattva, che conduce all'Illuminazione.

I benefici di questa mente sono incommensurabili: secondo Shantideva, se si genera Bodhicitta, si accumula energia virtuosa anche quando si compiono azioni ordinarie come dormire, mangiare, lavorare.

Il nostro modo abituale di percepire sia noi gli stessi che i fenomeni esterni è quello di attribuire agli oggetti percepiti un’identità concreta indipendente a sé stante. In realtà questa è una visione scorretta e distorta della realtà ed è la radice di tutti i fattori mentali negativi che ci legano all’esistenza condizionata. I fenomeni esistono in modo interdipendente e privo di una natura propria: scoprire il loro vero modo di esistenza significa sconfiggere l’ignoranza ed ottenere la liberazione dal Samsara.

Da sabato 30 giugno a sabato 7 luglio gli orari saranno: 9.30-12.00 e 14.00–17.00.
Domenica 8 luglio ore 9.30-12.00.
I pranzi saranno organizzati dall’Istituto.
È necessario iscriversi anticipatamente presso la segreteria dell’Istituto.

 

2 NOVEMBRE 2017: Inaugurazione della scuola del Monastero di Namgyal

Sito web del Dalai Lama in italiano

Cari amici,
con grande gioia, vi informiamo che il sito ufficiale di Sua Santità il Dalai Lama ha ora una versione italiana: http://it.dalailama.com/

DICHIARAZIONE

DICHIARAZIONE RIGUARDANTE IL CULTO DI DOGYAL/SHUGDEN

I sottoscritti Centri Buddhisti desiderano esprimere totale fiducia e rispetto verso Sua Santità il Dalai Lama e completo accordo per quanto riguarda la pericolosità della pratica del culto di Dogyal/Shugden.

Dal 1978 Sua Santità il XIV Dalai Lama, in qualità di leader spirituale, ha pubblicamente evidenziato quanto la pratica dello spirito chiamato Dogyal/Shugden sia degenerata al punto da assumere la connotazione di un vero e proprio culto, con forti caratteristiche settarie. Storicamente, i seguaci più fanatici di questo culto sono stati protagonisti di iniziative settarie che sono spesso sfociate in azioni persecutorie e violente nei confronti di altre scuole del buddhismo tibetano. Hanno sempre giocato un ruolo di divisione che ha indebolito l’unità del popolo tibetano e l’armonia tra i praticanti, Non è un mistero che all’interno della Cina, i seguaci di questo culto godano del sostegno dei gruppi più retrivi che si oppongono a qualsiasi dialogo con il Dalai Lama.

Nel passato tale spirito veniva spesso invocato sia come protettore del Dharma, sia per ragioni più mondane, ma vi sono sempre stati punti di vista molto contraddittori sulla sua natura e funzione. Per questo, sebbene ne abbia seguito la pratica fino all’età di quarant’anni, dal 1975 il Dalai Lama stesso ha deciso, dopo una lunga serie di ricerche, non solo di interromperla, ma anche di rendere pubblici i problemi storici, sociali e culturali che sono collegati ad essa.

Sei qui: Home
"La verità convenzionale viene trovata da una mente convenzionale che analizza.
La verità ultima viene trovata da una mente ultima che analizza."
Ven. Tenzin Khenrab Rinpoche

Ghe Pel Ling - Istituto Studi di Buddhismo Tibetano

Guida Spirituale e Direttore: Ven. Thamthog Rinpoche
Maestro residente: Ven. Tenzin Khenrab Rinpoche 
Associato all'Unione Buddhista Italiana

Via Euclide,17 (MM1 Villa SG) - 20128 Milano
Tel +39 02 2576015 / Fax +39 02 27003449
www.ghepelling.com / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.